CIE Campalto – Pigozzo: “Da ‘Paroni’ a ‘Maroni a casa nostra’. Lega schizofrenica e malata”

“Dal ‘paroni a casa nostra’ la Lega ora impone a tutti il ‘Maroni a casa nostra’: segno di un comportamento schizofrenico dei vertici di un partito che nel veneziano comincia però ad essere mal sopportato dalla sua stessa base”.

Questa l’analisi del consigliere regionale del Pd, Bruno Pigozzo, a pochi giorni dall’annuncio fatto dal Ministro dell’Interno Maroni circa la realizzazione di un Cie (Centro di Identificazione ed Espulsione per immigrati) a Campalto.

“Già su questioni di cruciale importanza come il nucleare e il tracciato basso della TAV/TAC in Veneto orientale, la Lega  – osserva l’esponente democratico veneziano –  ha fatto improvvisi cambi di marcia dopo aver preso atto che stava imboccando strade che andavano contro i cittadini e il territorio ” .

“Un partito che, pur rivestendo ruoli di governo a tutti i livelli, riesce puntalmente a smentirsi e a negare i suoi proclami altisonanti è malato di incoerenza e di inaffidabilità. D’altra parte  – conclude Pigozzo – questo è il destino che tocca a chi, furbescamente, vuole fare la parte del partito di lotta e di governo”.

Partito Democratico METROPOLITANO

Vai alla barra degli strumenti